34 milioni da investitori internazionali per il solare in Zambia

34 milioni da investitori internazionali per il solare in Zambia

Oltre ad essere finanziato da Enel con 40 milioni di dollari, l’impianto fotovoltaico da 28 MWac / 34 MWdc nel sud dello Zambia sarà finanziato con prestiti della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e dell’International Finance Corporation (IFC).

La BEI erogherà prestiti per 11,75 milioni di dollari al progetto che sarà costruito dall’ente italiano nella zona di Lusaka South.

“L’iniziativa in corso per standardizzare i processi di gara e di finanziamento sta creando economie di scala per i progetti solari in tutto il continente africano, migliorando la redditività economica e determinando lo sviluppo dell’energia solare nei mercati più piccoli e nei Paesi in via di sviluppo”, ha detto il Vicepresidente della BEI, Andrew McDowell.

Un ulteriore pacchetto di finanziamento dall’IFC comprende prestiti fino a 10 milioni di dollari e fino a 12 arriveranno dal programma IFC-Canada sui cambiamenti climatici; a questi si sommano più di 2,5 milioni che arrivano dall’IFC sotto forma di swap su tassi di interesse e una garanzia parziale di 2,8 milioni dall’Agenzia internazionale per lo sviluppo della Banca mondiale.

Il progetto, che dovrebbe produrre circa 70 GWh di elettricità all’anno, fa parte del programma ‘Scaling Solar’, un’iniziativa del Gruppo Banca Mondiale che offre offerte competitive e appalti semplificati per l’energia fotovoltaica legata alla rete. Il programma sostiene lo sviluppo di oltre 1 GW di capacità solare in tutta l’Africa.

Fonte: PV Magazine

Data: Agosto 2018

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
Africainvestimentisolare

Articoli correlati

Via libera a Hinkley Point: la centrale nucleare più costosa della storia

Sarà costruita nel sudovest dell’Inghilterra (Regno Unito) la nuova centrale nucleare di Hinkley Point che il governo britannico ha approvato

Rinnovabili, l’Italia ha superato gli obiettivi al 2020

In Italia il contributo delle rinnovabili nei consumi finali di energia è passato dal 6,3 per cento del 2004 al

Enel: addio al carbone e apertura alle rinnovabili. Pace fatta con Greenpeace?

Enel è pronta alla svolta verso le rinnovabili? Si è svolto a Roma un incontro importante tra una delegazione Enel guidata da