Dieselgate: sindaci Ue, raddoppio limiti emissioni minaccia salute

Dieselgate: sindaci Ue, raddoppio limiti emissioni minaccia salute

La salute dei cittadini viene prima delle lobby delle industrie”, è lo slogan della petizione, lanciata a metà marzo dalla sindaca di Parigi Anne Hidalgo, cui si sono uniti quello di Milano, Giuliano Pisapia, insieme ai primi cittadini di Amsterdam, Atene, Barcellona, Bucarest, Budapest, Madrid, La Valletta, Lisbona, Copenaghen, Nicosia, Oslo, Riga, Rotterdam, Sofia, Stoccolma, Varsavia e Vienna.

La petizione indirizzata alla Commissione europea e ai Governi dei Ventotto – che nel giro di appena un paio di settimane ha già raccolto 119mila adesioni – chiede di fare dietrofront sulla proposta di innalzamento delle soglie di sforamento dei limiti di emissioni del monossido d’azoto (NOx) per gli autoveicoli diesel fino al 110%, con l’introduzione dal 2017 dei nuovi test su strada (RDE).

Secondo i sindaci, queste nuove regole costituiscono “una reale minaccia per gli abitanti delle nostre città”: se Bruxelles e i Governi europei non faranno nulla per garantire la salute pubblica e daranno invece alle case automobilistiche “il permesso di inquinare”, i sindaci sono pronti a ricorrere alle vie giudiziarie, inclusa la Corte di giustizia europea.

La Commissione europea difende la proposta di innalzare tali limiti spiegando che l’adozione dei test di emissioni reali su strada invece di quelli in laboratorio già comporterà una “significativa riduzione” degli inquinanti prodotti dalle auto: “L’attuale media del 400% in più (rispetto ai limiti stabiliti dall’Ue) passerà al 110% da settembre 2017 e al 50% da gennaio 2020”, riferisce una portavoce della Commissione europea.

Fonte: Euractiv.it

Data: Aprile 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
ambienteCommissione Europeasalutetrasporti

Articoli correlati

I costi pesanti dell’inquinamento atmosferico

L’inquinamento dell’aria – dovuto in gran parte al trasporto su strada, alle industrie e alla produzione di energia – sta costando alle economie

Uno studio afferma come le sostanze chimiche utilizzate nel fracking causino alterazioni del sistema endocrino e malattie

C’è un numero crescente di dati che suggerisce come la fratturazione idraulica (fracking) possa avere effetti negativi sull’ambiente. Un nuovo

Oms, lo smog uccide più di alcol e droga

Non è una dichiarazione di ‘emergenza di salute pubblica’ come per Zika o Ebola, ma lo smog è, nelle parole