Enel: addio al carbone e apertura alle rinnovabili. Pace fatta con Greenpeace?

Enel: addio al carbone e apertura alle rinnovabili. Pace fatta con Greenpeace?

Enel è pronta alla svolta verso le rinnovabili? Si è svolto a Roma un incontro importante tra una delegazione Enel guidata da Francesco Starace e Greenpeace, rappresentata dal direttore esecutivo di Greenpeace International, Kumi Naidoo, e da Andrea Purgatori, presidente di Greenpeace Italia.

La strategia industriale di Enel ora punta ad un maggior sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica, alle smart grid e ai sistemi d accumulo. Enel si è impegnata di fronte a Greenpeace ad abbandonare nuovi investimenti nella filiera del carbone.

Ora Enel, che è stata per anni oggetto delle campagne di Greenpeace contro il carbone, vorrebbe diventare una progressive company del settore energetico internazionale. I nuovi imperativi strategici di Enel sono in linea con gli obiettivi che Greenpeace ha chiesto più volte di assumere al Gruppo, una delle sette maggiori aziende elettriche al mondo.

“Dopo un lungo periodo conflittuale, in cui Enel è stata al centro delle nostre campagne, oggi il direttore esecutivo di Greenpeace International ha incontrato a Roma l’amministratore delegato dell’azienda per condividere il percorso di apertura della società verso le energie rinnovabili” – ha reso noto Greenpeace.

Enel ha affermato di condividere le preoccupazioni sul clima globale espresse da gran parte della comunità scientifica internazionale e l’obiettivo di contenere l’aumento della temperatura globale sotto i 2°C.

Fonte: Greenme.it

Data: Marzo, 2015

Leggi l’articolo

Leggi il comunicato stampa di Enel e Greenpeace

 


Tags assigned to this article:
carbonepolitiche energetiche

Articoli correlati

Envirofit, come le cucine ad alta efficienza possono aiutare chi non ha accesso all’energia

Risparmio, efficienza e migliore qualità della vita. Sono questi gli obiettivi di Envirofit, realtà americana, che ha deciso di sviluppare

In meno di 25 anni, le rinnovabili e il gas prenderanno il posto del carbone

Le rinnovabili e il gas sono destinate a sostituire il carbone entro il 2040. È quanto emerge dall’ultimo World Energy

Il segreto sulle miscele chimiche del fracking oscura i rischi ambientali

L’industria del fracking deve essere obbligata a fornire informazioni molto più dettagliate alle autorità di regolamentazione affinché la popolazione possa