Energia rinnovabile per gli edifici pubblici: il governo canadese dà il buon esempio

Energia rinnovabile per gli edifici pubblici: il governo canadese dà il buon esempio

Puntare su rinnovabili e addio al carbone, la svolta green del Canada sembrerebbe sempre più decisa. Entro il 2025 il Governo federale canadese si impegnerà a utilizzare solo energia da fonti rinnovabili negli edifici pubblici federali e in quelli militari, riducendo del 40 per cento le emissioni di gas serra del paese entro il 2030. Ma non solo, il paese si è dato tempo quindici anni per uscire dal carbone con l’obiettivo di arrivare a coprire il 90 per cento della domanda energetica con fonti sostenibili di energia. Lo ha annunciato il ministro canadese dell’Ambiente e del Cambiamento Climatico Catherine McKenna.

Ristrutturare per risparmiare

Non solo energia rinnovabile per gli edifici federali, ma anche risparmio ed efficienza energetica. Il Governo canadese ha pianificato una serie di ristrutturazioni degli edifici pubblici in ottica di contenimento dei consumi energetici, un modo per consumare meno energia e risparmiare i soldi dei contribuenti grazie a bollette più leggere. Gli interventi costeranno alle casse del Governo 2,1 miliardi di dollari e porteranno in più di 85 edifici di Ottawa nuovi sistemi di riscaldamento e raffreddamento, con una riduzione delle loro emissioni del 45 per cento.

Il Governo federale investirà anche nella riduzione delle emissioni legate ai propri veicoli, sostituendo quelli obsoleti con altri elettrici e ibridi e installerà stazioni di ricarica elettrica nei pressi degli edifici governativi. Spingerà inoltre su altre azioni di sostenibilità, incoraggiando, dove possibile, il telelavoro per ridurre gli spostamenti e contenere le emissioni di CO2.

 

Un’opportunità per le aziende green

L’obiettivo del piano canadese non porterà solo alla riduzione delle emissioni, ma sarà anche un’occasione di sviluppo per l’economia del paese. “Stiamo agendo sul cambiamento climatico portando le rinnovabili nelle attività del nostro governo e stiamo facendo la nostra parte per compiere ulteriori progressi verso l’obiettivo di ridurre le emissioni del Canada. Faremo di più, mano a mano che sviluppiamo il nostro piano sul clima: una strategia che creerà posti di lavoro a vantaggio dei canadesi” ha detto il ministro dell’Ambiente. E così “Le aziende canadesi che forniscono beni e servizi green – ha continuato McKenna – vedranno nuove opportunità di sviluppo e guideranno la crescita in questo settore”.

Fonte: Lifegate

Data: Novembre 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
Canadaefficienzapolitiche energeticherinnovabili

Articoli correlati

Rinnovabili vs fossili: l’energia sporca non è più così conveniente

Nonostante la disparità di incentivi e sussidi, le fonti fossili stanno perdendo il vantaggio economico che per anni hanno vantato

In Oregon si procede ad eliminare gradualmente l’utilizzo del carbone

Il Senato dell’Oregon ha approvato un disegno di legge per chiedere che le due maggiori utilities di proprietà dello stato

La Shell ha fatto pressioni per influenzare un accordo sulle energie rinnovabili

La compagnia petrolifera anglo olandese Royal Dutch Shell ha condotto un’attività di lobbying per compromettere gli obiettivi in materia di