Eolico, in Danimarca il vento ha coperto il 140% della domanda

Eolico, in Danimarca il vento ha coperto il 140% della domanda

La Danimarca non è nuova ai record dell’energia del vento. Ma quello che è stato raggiunto dalla nazione in questi giorni ha molto più del semplice gusto della conferma. Lo scorso giovedì 9 luglio, i parchi eolici danesi hanno prodotto così tanta energia da, non solo, soddisfare completamente il fabbisogno elettrico nazionale, ma anche da costringere la rete a convogliare oltre confine il surplus. In una giornata insolitamente ventosa, le turbine danesi hanno regalato al Paese il 116% della sua domanda elettrica, che si è trasformato addirittura nel 140% alle 3 di mattina del giorno successivo, grazie al fisiologico calo dei consumi. I dati sono riportati nero su bianco nel sito web di rete danese – energinet.dk – che fornisce un resoconto minuto per minuto della produzione rinnovabile immessa nella rete dello Stato Europeo. Si scopre così un fatto ancor più interessante: data la particolare intensità delle raffiche di vento (che costringono molti operatori a ridurre la potenza di picco per evitare malfunzionamenti), i 48 GW di eolico istallati nella nazione non stavano neppure funzionando a pieno regime.

Cosa farne con l’energia in eccesso? Semplice, la si stocca oltreconfine grazie alle infrastrutture di interconnessione: l’80% del surplus eolico è finito, in parti uguali, negli impianti idroelettrici a pompaggio di Germania e Norvegia. La restante quota parte invece è stata esportata in Svezia. In realtà di tali prestazioni non c’è neanche da mervigliarsi troppo.

Già nel 2013 il Paese aveva fatto parlare di sé, con oltre la metà del consumo energetico soddisfatto dall’eolico per un intero mese. “Ciò dimostra che un mondo 100% alimentato da energia rinnovabile non è fantasia”, ha commentato al Guardian Oliver Joy, un portavoce dell’European Wind Energy Association.

Denmark-s-wind-power-surplus_2015

Fonte: Rinnovabili.it

Data: Luglio 2015

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
Danimarcaeolicopolitiche energeticherinnovabili

Articoli correlati

Di cosa parliamo quando parliamo di voto sulle trivelle

di Marzio Galeotti e Alessandro Lanza Domenica 17 aprile si terrà il referendum sulle trivelle, termine evocativo quanto inesatto. Perché

Incidente a centrale nucleare in Ucraina sudorientale

Incidente a una centrale nucleare in Ucraina, venerdì 28 novembre, ma senza alcuna fuoriuscita di materiale radiottivo. Ne ha dato

Why not?

La generazione futura chiede ai leader mondiali delle Nazioni Unite perché non agiscono per contrastare i cambiamenti climatici. Fonte: The Climate