Fotovoltaico, il Regno Unito annuncia tagli agli incentivi

Fotovoltaico, il Regno Unito annuncia tagli agli incentivi

Il Regno Unito, uno dei mercati europei in ascesa per il fotovoltaico, ha annunciato una frenata sugli incentivi al solare.

Dal primo aprile 2016 – stando ai documenti messi in consultazione dal Department for Energy and Climate Change (DECC) – potrebbero essere eliminati i Renewable Obligation scheme, i certificati verdi britannici, per i parchi fino 5 MW.

Si prova a contenere anche i costi degli impianti su tetto, supportati da una feed in tariff: quelli sopra ai 50 kW, secondo la proposta, non avranno più diritto alla pre-accreditation, cioè dovranno accontentarsi della tariffa incentivante in vigore quando entrano in esercizio e non, come avviene ora, di quella vigente al momento del pre-accredito.

Annunciando le modifiche, il segretario del DECC Amber Rudd ha citato come priorità quella di “contenere le bollette per famiglie e imprese, riducendo le emissioni nella maniera economicamente più efficiente”.

“Gli incentivi – ha aggiunto – hanno fatto scendere il costo delle energie rinnovabili in modo significativo. Poiché i costi continuano a calare diventa più facile per parti del settore delle energie rinnovabili sopravvivere senza sovvenzioni. Stiamo prendendo misure per proteggere i consumatori, pur proteggendo gli investimenti esistenti”.

 

Fonte: Qualenergia.it

Data: Agosto 2015

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
ambienteGran Bretagnaincentivirinnovabilisolare

Articoli correlati

I costi sociali dei cambiamenti climatici sono sottostimati

Il danno economico causato da una tonnellata di emissioni di CO2, spesso definito come il “costo sociale del carbonio”, potrebbe

Contro il cambiamento climatico, l’Olanda ferma la vendita di auto a benzina e diesel

La notizia è clamorosa e segna una svolta epocale nelle politiche per il contenimento dell’effetto serra e la lotta ai

What’s possible: il film del Summit sul Clima dell’ONU

Presentato ai leader mondiali in occasione del vertice sul clima delle Nazioni Unite a New York del settembre 2014, il