I cambiamenti climatici e la salute dei cittadini

I cambiamenti climatici e la salute dei cittadini

I cambiamenti climatici in Europa stanno già colpendo la salute pubblica e continueranno a farlo in futuro. Come questo influisce sui cittadini europei di oggi? Cosa ci riserverà il futuro? L’European Environment Agency ha posto queste domande a Bettina Menne dell’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Come influiscono sulla salute umana i cambiamenti climatici?

Il cambiamento climatico influisce sulla salute pubblica in molti modi diversi. Ci sono impatti diretti e indiretti, così come quelli che si verificano immediatamente e quelli che si verificano in un periodo di tempo più lungo. Si stima che 150 mila decessi in tutto il mondo siano stati causati dai cambiamenti climatici avvenuti nel 2000.

Secondo un nuovo studio dell’OMS, si prevede un aumento di 250 mila morti l’anno in tutto il mondo entro il 2040. Questa stima potrebbe essere anche più alta se non si fosse tenuta in considerazione la riduzione della mortalità infantile che ci si attende si realizzi nei prossimi anni.

Eventi meteorologici estremi sono già tra le prime conseguenze del cambiamento climatico che riguardano la salute pubblica. Inoltre, si prevede una aumento della mortalità correlata a ondate di caldo ed inondazioni, in particolare in Europa.

E cambiamenti nella diffusione di malattie trasmesse da vettori potranno incidere anche sulla salute umana.

 

Come influenzeranno la salute pubblica gli eventi meteorologici estremi?

Diversi tipi di eventi meteorologici estremi colpiscono diverse regioni. Ondate di calore sono per lo più un problema in Europa meridionale e nei Paesi del Mediterraneo, ma sono un problema anche in altre regioni. Secondo le stime, l’ondata di caldo del 2003 ha causato 70 mila morti in più in 12 paesi europei, per lo più tra le persone anziane. Dato che le persone invecchiano, la regolazione termica del corpo è compromessa, il che rende le persone anziane più vulnerabili alle alte temperature.

Entro il 2050, nell’Unione Europea ci si aspetta che ondate di calore possano causare 120 mila morti in più ogni anno, con un costo economico di 150 miliardi di euro se non verranno prese ulteriori misure. Questa stima così alta non è dovuta solo alla frequenza e all’entità delle alte temperature, ma è causata anche dai cambiamenti demografici che si stanno verificando in Europa. Attualmente, circa il 20% dei cittadini dell’UE hanno più di 65 anni di età e la loro quota nella popolazione dovrebbe aumentare di circa il 30% nel 2050.

 

Fonte: European Environment Agency

Data: Settembre 2015

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
cambiamento climaticocostisalute

Articoli correlati

Tre modi attraverso cui i cambiamenti climatici stanno influenzando oggi la nostra salute

Un nuovo rapporto pubblicato dal giornale medico Lancet rivela un aumento “inequivocabile e potenzialmente irreversibile” dei rischi per la salute

Uno studio americano trova una correlazione tra cambiamento climatico e problemi al cuore, polmoni e cervello

Il cambiamento climatico può contribuire alla crescita del numero di morti premature in America causate da ondate di calore che

Le imprese italiane per la Cop21

Dalla redazione di Canale Energia, articolo scritto da Ivonne Carpinelli «Il 24,5% delle imprese italiane ha effettuato eco-investimenti tra il