Il solare alimenterà il 100% dello stabilimento Apple di Singapore

Il solare alimenterà il 100% dello stabilimento Apple di Singapore

Dalla redazione di Canale Energia, articolo scritto da Rocco Gerace.

Quando si parla dell’azienda “madre” dei melafonini, lo si fa per pubblicizzare o comparare Apple e le sue tariffe o, nel caso in cui si parli di ambiente, per ricordare che è il produttore di cellulari a maggior impatto ambientale. Ma c’è ben altro: il colosso americano ha siglato un accordo per le varie attività della società a Singapore attraverso l’uso esclusivo di energia rinnovabile e, in particolare, solare.

Non è una cosa di cui meravigliarsi se si considera che la medesima modalità è già praticata negli stabilimenti di Stati Uniti e Cina.

Apple e l’energia rinnovabile: i dettagli dell’accordo di Singapore

Da gennaio il fornitore di energia solare Sunseap Group fornirà ad Apple energia elettrica pulita proveniente da una fitta rete di pannelli solari installati su 800 edifici della città di Singapore: questo permetterà al colosso di Cupertino di essere la prima società della città a utilizzare esclusivamente energia rinnovabile per la propria produzione.

Secondo quanto detto da Lisa Jackson, Vice President Environmental Initiatives di Apple, l’azienda americana utilizzerà solo momentaneamente le strutture solari offerte da Sunseap e, nel frattempo, svilupperà le proprie fonti di energia alternativa.

Nel complesso del progetto il sistema genererà 50 megawatt, 33 dei quali saranno destinati ad Apple.

Apple e l’energia rinnovabile: i progetti in corso

Nonostante Apple produca i cellulari con più alto impatto ambientale, se analizzati tramite la carbon footprint, da anni è impegnata nell’utilizzo dell’energia rinnovabile: ogni anno registra progressi e cerca di utilizzare energia verde dalle fabbriche agli Apple Store, riuscendoci per il 100% in USA e per l’87% nelle restanti sedi del mondo.

Prendiamo ad esempio la situazione di Apple in Cina: recentemente sono stati annunciati due specifici programmi energetici che hanno l’obiettivo di diffondere l’energia rinnovabile in una delle nazioni più inquinate del globo. Apple costruirà centrali da oltre 200 MW sfruttando energia eolica e solare: questo avverrà nelle regioni orientale e meridionale della Cina. Con il partner commerciale Foxconn, inoltre, Apple stabilirà strategie per lo sfruttamento di fonti rinnovabili costruendo un impianto fotovoltaico da 400 MW nella provincia di Henan entro il 2018. L’energia pulita generata sarà equivalente a quella che le fabbriche di Zhengzhou consumano per la produzione degli iPhone.

Sempre per quanto riguarda la Cina, Apple ha appena completato la costruzione di una rete di pannelli solari da 40 MW nella Provincia di Sichuan: questa rappresenta la mossa finale che ha permesso di raggiungere anche in Cina il 100% dell’utilizzo di energia rinnovabile.

Il colosso di Cupertino non sembra volersi fermare e applicare il proprio slogan “Think different” anche nel campo dell’energia e della tutela ambientale.

 

Fonte: Canale Energia

Data: Novembre 2015

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
industriainvestimentirinnovabilisolare

Articoli correlati

Il solare UK ha superato le centrali a carbone per un intero mese per la prima volta

L’energia solare nel Regno Unito ha prodotto nel mese di maggio più elettricità rispetto al carbone: si tratta della prima

Dieci milioni di dollari di sussidi ai combustibili fossili ogni minuto

Secondo le ultime stime del Fondo Monetario Internazionale (FMI) le compagnie che operano nel settore dei combustibili fossili stanno beneficiando

Metropolitana di Londra: in arrivo l’energia “green”

Dalla redazione di Canale Energia, articolo scritto da Rocco Gerace. I cittadini italiani solo da qualche anno possono trovare delle