In Italia emissioni in calo e dipendenza energetica ai minimi, grazie anche alle rinnovabili

In Italia emissioni in calo e dipendenza energetica ai minimi, grazie anche alle rinnovabili

Le emissioni di CO2 derivanti dall’utilizzo di combustibili fossili in Italia nel 2014 sono scese del 6,9%, da 353 a 329 milioni di tonnellate. Lo mostrano i nuovi dati diffusi da Eurostat. Nel nostro Paese le emissioni sono diminuite più della media UE, che segna un calo del 5% sul 2013, a 3.183 milioni di tonnellate di CO2 equivalente.

L’Italia è sesta per riduzione dei gas serra. Cali più consistenti nel 2014 sono stati registrati in Slovacchia (-14,1%), Danimarca (-10,7%), Slovenia (-9,1%), Regno Unito (-8,7%) e Francia (-8,2%). Le emissioni sono scese in tutti gli Stati membri ad eccezione di Bulgaria (+7,1%), Cipro (+3,5%), Malta (+2,5%), Lituania (+2,2%), Finlandia (+0,7%) e Svezia (+0,2%).

Emissioni_Paesi_UE_2014_2013_Eurostat-1

Oltre a ridurre le emissioni, il nostro Paese sta tagliando anche l’import di energia dall’estero, dato che le fonti fossili – al contrario delle rinnovabili – sono per la quasi totalità d’importazione.

L’Italia infatti ha raggiunto il livello di dipendenza energetica più basso dal 1990: la percentuale delle importazioni nette sul consumo interno lordo in Italia è scesa al 76,9%. Una percentuale ancora molto più alta della media europea, del 53,2%, ma che in 10 anni si è ridotta di oltre 7,1 punti percentuali.

Dipendenza_energetica_Paesi_UE_Eurostat-2

Nel 2014 la riduzione della dipendenza energetica è continuata: anche se non abbiamo ancora un dato complessivo da Eurostat, sappiamo dall’Unione petrolifera che la fattura energetica è scesa di oltre 11 miliardi di euro rispetto al 2013, arrivando a 45 miliardi di euro.

A questa riduzione indubbiamente ha contribuito molto il crollo del prezzo del petrolio avvenuto nella seconda metà dell’anno, ma come per il calo delle emissioni e della dipendenza energetica, il merito, oltre che della crisi economica è anche della crescita delle rinnovabili.

Obiettivi_2020_2013_UE-Eurostat-3

Fonte: QualeEnergia.it

Data: Giugno 2015

Leggi l’articolo



Articoli correlati

Facebook userà energia 100% rinnovabile entro il 2020

Diventare una società 100 per cento rinnovabile e tagliare le emissioni del 75 per cento, il tutto entro il 2020.

Il ruolo chiave per l’Europa dell’energia geotermica

EGEC, il Consiglio Europeo per l’energia geotermica, ha pubblicato la settima edizione del suo annuale studio che valuta lo sviluppo

Stati Uniti, bocciato il piano di Trump per finanziare carbone e nucleare

Il ritorno al carbone in nome dell’economicità e dell’occupazione era stato uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale del