Italcementi lancia Quarry Life Award, il concorso per promuovere la biodiversità nelle cave

Italcementi lancia Quarry Life Award, il concorso per promuovere la biodiversità nelle cave

Hai un progetto o un’idea per il ripristino della biodiversità nelle cave? Il Quarry Life Award potrebbe essere la tua opportunità, in palio premi fino a 30mila euro.

Italcementi porta per la prima volta in Italia il Quarry Life Award, la competizione internazionale giunta alla sua quarta edizione promossa dal Gruppo HeidelbergCement, in cui cittadini, studenti, ricercatori, università, accademici e associazioni possono presentare la propria idea per promuovere la biodiversità nelle cave.

“Molte delle nostre cave sono habitat naturali per specie rare. La protezione della biodiversità nelle nostre cave e la promozione della sua conoscenza sono aspetti molto importanti per noi – ha detto Bernd Scheifele, Chairman del Managing Board di HeidelbergCement -. Crediamo che i progetti di ricerca e le idee del Quarry Life Award contribuiscano a questi impegni. Ecco perché abbiamo promosso il Quarry Life Award per la quarta edizione consecutiva”, un aspetto che anche la Commissione Ue ha riconosciuto come importante valore aggiunto.

Perché un concorso per promuovere la biodiversità nelle cave

Quarry Life Award è un’iniziativa biennale volta a proteggere e a promuovere la biodiversità nei siti estrattivi di tutto il mondo. Oggi, dopo quattro edizioni è diventato non solo un concorso, ma anche piattaforma per sviluppare e condividere con i diversi stakeholders le best practices sviluppate in ogni Paese.

Nel corso delle tre edizioni passate del Quarry Life Award sono state presentate più di 1.100 proposte di progetto, di cui 269 sono state selezionate per partecipare al periodo di ricerca. Questi progetti hanno coinvolto quasi mille ricercatori e hanno raggiunto migliaia di stakeholders. In tre edizioni, ai vincitori nazionali e internazionali sono stati assegnati complessivamente premi per oltre 750.000 euro

Come partecipare

I progetti dovranno essere presentati compilando l’apposita sezione del sito Quarry Life Award entro il 20 novembre 2017. Il miglior progetto a livello internazionale riceverà 30.000 euro.

Il concorso è suddiviso in due settori: Settore Ricerca e Settore Comunità. Il Settore Ricerca si rivolge ad accademici, scienziati, esperti e ong ed è riferito a progetti scientifici che aumentino la conoscenza dell’ecologia di un ambito estrattivo e/o portino a un miglioramento della biodiversità, del paesaggio, della gestione delle acque nei siti estrattivi. Il settore è diviso in tre categorie:

- gestione della biodiversità

- ricerca sull’habitat e sulle specie

- oltre i confini della cava.

Il Settore Comunità è aperto a tutti, singoli cittadini o gruppi, studenti, classi scolastiche, ong e comunità locali. Interessa progetti che aiutino le cave e le attività di Italcementi a inserirsi ancora di più nelle comunità locali e ad aumentare la consapevolezza del rispetto della biodiversità nei siti estrattivi. Tre le categorie presenti in questo settore:

- biodiversità e istruzione

- costruire una relazione tra le cave e le comunità locali

- progetto di classe per studenti (scuole primarie e secondarie).

Procedure di qualificazione

Entro il 1 dicembre 2017, le giurie nazionali del Quarry Life Award valuteranno le proposte pervenute e selezioneranno i progetti che prenderanno parte al concorso. I concorrenti selezionati dovranno sviluppare, tra gennaio e settembre 2018, il proprio progetto di ricerca con un report finale di progetto della lunghezza massima di dieci pagine.

Nell’autunno 2018, le giurie nazionali assegneranno quattro premi nazionali: due per i migliori progetti nel Settore Ricerca e due per il Settore Comunità, con premi di 5.000 euro e 2.500 euro rispettivamente per ogni settore.

Tutti i progetti selezionati nella prima fase verranno valutati da una giuria internazionale e concorreranno per i premi internazionali. I migliori progetti in ciascuna delle sei categorie (tre per ricerca e tre per comunità) riceveranno un premio internazionale di 10.000 euro. Il miglior progetto in assoluto riceverà un premio di 30.000 euro. Per poter partecipare al concorso internazionale è necessario che le proposte vengano scritte in lingua italiana e inglese.

Fonte: Lifegate

Data: Luglio 2017

Leggi l’articolo


Tags assegnati all'articolo:
ambientebiodiversità

Articoli Correlati

Eolico: tutti i record dell’energia dal vento

La Spagna è il primo Paese al mondo in cui l’energia eolica ha rappresentato la fonte principale di produzione elettrica

In Europa, compagnie petrolifere più attente ai temi green

Le compagnie petrolifere e del gas europee investono più delle competitor americane in fonti di energia pulita e sono più

More than Scientists

Il video prodotto da ricercatori e studiosi del clima, per spiegare perché è necessario contrastare il cambiamento climatico. Non numeri