La tedesca EnBW cambia puntando alle rinnovabili

La tedesca EnBW cambia puntando alle rinnovabili

Le società elettriche tedesche hanno continuato ad annunciare ristrutturazioni in risposta ai cambiamenti nel mercato energetico del paese: Energie Baden-Württemberg (EnBW) ha annunciato la vendita di alcune attività all’inizio di questa settimana al fine di contribuire a trasformare il terzo più grande fornitore di energia della Germania in una impresa incentrata sulle energie rinnovabili e le reti elettriche.

EnBW – che ha fatto affidamento sull’energia nucleare per più di metà della sua produzione – nel 2013 ha presentato una strategia per raddoppiare la quota di energia rinnovabile nel suo mix di potenza ed arrivare entro la fine del decennio al 40% della capacità installata.

La più grande utility tedesca E.ON, che ha deciso lo scorso anno di riallineare la propria attività per concentrarsi sulle energie rinnovabili, la scorsa settimana ha cancellato i piani di dismettere i suoi impianti nucleari tedeschi, non appena il governo si è mosso per impedire alle aziende di servizio pubblico di raggirare i costi connessi allo smaltimento dei rifiuti radioattivi. Per il 2015, ci si attende una perdita netta derivante dalle svalutazioni in seguito a tale decisione. In un comunicato, E.ON afferma che manterrà comunque la sua strategia di scorporo di altre parti della sua attività elettrica convenzionale come la compravendita dell’energia, la ricerca e la produzione che confluiranno in una nuova società denominata Uniper il prossimo anno.

Gli incentivi per lo sviluppo delle rinnovabili in Germania stanno subendo una ristrutturazione, con gare d’appalto che sostituiscono le tariffe onnicomprensive. Le offerte per le prime due gare di 150MW ciascuna per i progetti su larga scala di impianti montati a terra si è tenuta il 15 aprile 2015 ed il 1 agosto 2015.

La vicina Francia ha sperimentato reti smart a Nizza, con l’obiettivo di sviluppare una rete flessibile che non bilanci solo offerta e domanda, ma che massimizzi anche il consumo di energia locale prodotta dal fotovoltaico. Bloomberg New Energy Finance stima un investimento per più di 17 miliardi di dollari in reti smart nel 2014.

 

Fonte: Bloomberg

Data: Settembre 2015

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
FranciaGermaniainvestimentirinnovabili

Articoli correlati

Top Utility, il Gruppo Cap vince il premio assoluto 2017

Le 100 più grandi utility italiane sotto la lente della quinta edizione del rapporto Top Utility Analysis, la ricerca che

Le sfide della transizione energetica

La transizione energetica da un sistema non sostenibile e che fa affidamento sui combustibili fossili a uno completamente green è

Meno finanziamenti al carbone per la banca d’affari Citigroup

Citigroup Inc., la terza più grande banca degli Stati Uniti, ha detto che ridurrà il finanziamento ai progetti di estrazione