Le prime vittime del cambiamento climatico sono le meno colpevoli

by admin2 | 5 Dicembre 2014 19:42

L’Internal Displacement Monitoring Centre (IDMC) nel settembre 2014 ha pubblicato un rapporto secondo cui nel 2013 sono state 20,6 milioni le persone state sfollate a causa di eventi meteorologici estremi. Una cifra pari a quasi tre volte il numero dei rifugiati legati a conflitti in atto.

La prima causa di delocalizzazione globale ora è il cambiamento climatico, tuttavia ancora non esiste un riconoscimento internazionale per lo stato di “rifugiati del cambiamento climatico”, e non esistono nemmeno polizze assicurative per loro. Sono persone che vivono nell’ombra dei media internazionali, e spesso non godono nemmeno di assistenza nei loro paesi d’origine.

Fonte: The Guardian

Data: Novembre 2014

Leggi l’articolo

 

Source URL: http://www.behindenergy.com/le-prime-vittime-del-cambiamento-climatico-sono-le-meno-colpevoli/