Le tasse statunitensi sul solare minacciano i posti di lavoro

Le tasse statunitensi sul solare minacciano i posti di lavoro

Dopo che il Presidente degli Stati Uniti Trump ha scelto di imporre una tariffa del 30% su celle e pannelli solari importati, Abigail Ross Hopper, Presidente e CEO della Solar Energy Industries Association (SEIA) ha rilasciato una dichiarazione dicendo che “mentre le tariffe in questo caso non creeranno celle adeguate o una produzione di moduli sufficiente a soddisfare la domanda degli Stati Uniti, terranno a galla Suniva e SolarWorld di proprietà straniera e creeranno una crisi in un settore dell’economia americana che è fiorente e che alla fine costerà il lavoro a decine di migliaia di colletti blu che faticano duramente”.

Hopper ha aggiunto: “questa decisione è errata e nega la realtà che le compagnie straniere in bancarotta saranno i beneficiari di un salvataggio sostenuto dai contribuenti americani”.

Eugene Wilkie di Now Solar, organizzazione con sede a Washington che si autodefinisce “i tuoi esperti nel solare residenziale, commerciale e agricolo”, ha twittato, “come azienda solare, siamo devastati nell’apprendere che Trump ha imposto una tariffa del 30% sui pannelli solari che praticamente ucciderà l’industria solare: Solar impiega più persone rispetto al carbone e al petrolio messi insieme. Questa decisione causerà quest’anno la perdita di circa 23.000 posti di lavoro americani“.

Fonte: Appleinsider.com

Data: Aprile 2018

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
impattilavororinnovabilisolareStati Uniti

Articoli correlati

L’accordo di Parigi rimanda al futuro le decisioni più critiche ma cambia la visione dello scenario energetico

di Eric J. Lyman (@EricJlyman) Perfezionato nel corso dei “tempi supplementari” dei negoziati del vertice sul clima, l’accordo di Parigi definisce

Il problema europeo con le auto diesel

Nuovi test del governo britannico confermano che le auto diesel producono un inquinamento atmosferico maggiore nella guida reale rispetto ai

​L’inquinamento costa all’Italia 43 miliardi l’anno, 2,5 punti di Pil

Ogni anno l’inquinamento in Italia  costa in media 43 miliardi di euro,  circa 2,5 punti di Pil, con un bilancio