Città soffocate dall’inquinamento dell’aria. OMS: +8% di inquinanti negli ultimi 5 anni

Città soffocate dall’inquinamento dell’aria. OMS: +8% di inquinanti negli ultimi 5 anni

Secondo nuovi dati provenienti da più di 3 mila città e compilati dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’inquinamento dell’aria è cresciuto dell’8% a livello globale negli ultimi cinque anni, con miliardi di persone in tutto il mondo ora esposte a un’aria malsana.

2-fine particulate

Nonostante tutte le regioni ne siano colpite, le città in rapida crescita del Medio Oriente, del sud-est asiatico e del Pacifico occidentale sono le più coinvolte con livelli di inquinamento da cinque a 10 volte superiori a quelli raccomandati.

 

annual mean

 

Secondo il nuovo database dell’OMS, i livelli di particelle ultra-fini inferiori a 2,5 micron (PM2,5) sono più alti in India, in cui si trovano 16 delle 30 città più inquinate al mondo.

La Cina, che è stata molto tormentata dal problema dell’inquinamento atmosferico, ha migliorato la sua qualità dell’aria a partire dal 2011 e ora ha solo cinque città nella top 30. Nove altri paesi, tra cui il Pakistan e l’Iran, annoverano ciascuna una città nella classifica delle peggiori trenta.

city2

 

Per le particelle PM10, un po’ più grandi ma un po’ meno pericolose, l’India ha otto città nella classifica delle peggiori 30. Nigeria, Arabia Saudita e Pakistan hanno ciascuno due città che si posizionano tra le prime peggiori 10. In realtà, è probabile che la reale portata della crescita dell’inquinamento atmosferico globale nel continente africano sia anche peggiore considerato che il monitoraggio dei livelli di inquinamento è disponibile solo per una manciata di città.

La città più inquinata del mondo, secondo i dati dell’OMS, è Onitsha, una città portuale e di transito in rapida crescita nel sud-est della Nigeria che ha registrato livelli di circa 600 microgrammi per metro cubo di PM10, circa 30 volte il livello di 20 microgrammi per metro cubo raccomandato dall’OMS.

Fonte: The Guardian

Data: Giugno 2016

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
ariainfograficainquinamento

Articoli correlati

Le ricchezze energetiche e minerarie dell’Artico

L’Artico ha affascinato intere generazioni per secoli. Centinaia di anni fa, le acque gelide dell’Artico costituivano una potenziale porta d’ingresso

Germania, perché il record delle rinnovabili di fine luglio non è un’eccezione

Poche settimane fa la Danimarca, fra il 9 e il 10 luglio, aveva visto il 100% della sua domanda coperta

Sullo smog, per l’Italia è sempre emergenza…

Aria sempre più irrespirabile, per un’emergenza smog cronica che dipinge un’Italia da “codice rosso”. Mentre in questi giorni i limiti