Nel Massachusetts una vecchia e inquinante centrale a carbone si converte al solare

Nel Massachusetts una vecchia e inquinante centrale a carbone si converte al solare

La centrale elettrica di Mount Tom a Holyoke, nel Massachusetts (Stati Uniti), sta passando dal carbone al solare. Il proprietario dell’impianto, la società francese Engie, ha chiuso la centrale a carbone nel 2014 perché non più redditizia e al suo posto sta realizzando una centrale fotovoltaica da 5,76 megawatt, sufficiente per garantire energia elettrica rinnovabile a mille abitazioni.

Una vittoria arrivata dopo 50 anni di inquinamento

La centrale a carbone di Mount Tom ha cominciato la sua attività nel 1960 e, nel corso degli anni, è stata continuamente associata alla cattiva qualità dell’aria nella zona di Holyoke, tanto da guadagnarsi un posto nella poco invidiabile “sporca dozzina”, la lista dei peggiori inquinatori del New England stilata da Toxics Action Center, un’organizzazione locale che si batte per il diritto alla sostenibilità delle comunità locali.

“Una vittoria arrivata dopo più di cinquant’anni spesi a inalare fuliggine e a far fatica a respirare. Abbiamo passato più di cinque anni a organizzare la chiusura e la rinascita della centrale a carbone di Mount Tom”, ha detto Claire BW Miller del Toxics Action Center.

Un impianto solare realizzato grazie al supporto della comunità locale

L’impianto solare di Mount Tom, costato circa 10 milioni di dollari, entrerà in funzione a gennaio 2017 e con i suoi 17mila pannelli fotovoltaici su 9 ettari sarà uno dei più grandi impianti dello stato del Massachusetts.

Con l’anno nuovo, LLC – una controllata di Engie Nord America – inizierà a vendere energia rinnovabile alla locale utility di proprietà del Comune, la Holyoke Gas & Electric, grazie a un accordo ventennale. Una volta entrato in funzione l’impianto la società distributrice, che fornisce energia a 18mila famiglie, potrà contare su un mix energetico formato per il 75 per cento da energia rinnovabile.

“La mia amministrazione apprezza gli sforzi che tutte le parti coinvolte hanno compiuto nel realizzare quello che, alla fine di quest’anno, sarà il più grande Community Solar Project in Massachusetts”, ha detto il sindaco della cittadina, Alex Morse. “È un magnifico passo in avanti verso la riqualificazione dell’ex impianto di Mount Tom, conforme a quelle che erano state le indicazioni di uno studio sulle possibilità di riconversione del sito a cui la comunità di Holyoke aveva dato il suo rilevante contributo”.

Fonte: Lifegate

Data: Novembre 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
carbonepolitiche energetichesolare

Articoli correlati

I giovani vogliono lavorare per aziende che risolvono i problemi dell’ambiente (e non li creano)

I giovani vogliono lavorare nelle compagnie legate al settore dell’energia purché siano aziende innovative e, soprattutto, green. È quanto emerge

Una squadra di ragazze inventa la tenda a energia solare per i senzatetto

Hanno coibentato la struttura, l’hanno dotata di pannelli solari, di alcune luci, di due porte USB, di un sistema di

Una nuova strategia sulla climatizzazione targata UE

La Commissione Europea ha annunciato una Heating and Cooling Strategy (Climatizzazione) al fine di ridurre lo spreco di energia. Il riscaldamento