Nove grandi società statunitensi si impegnano a passare al 100% di energia rinnovabile

Nove grandi società statunitensi si impegnano a passare al 100% di energia rinnovabile

Nove tra le più grandi società americane, tra cui Nike e Walmart, si sono impegnate a passare alle energie rinnovabili al 100 per cento. L’annuncio, fatto a fine settembre durante la Climate Week di New York, ha lo scopo di mostrare ai governi di tutto il mondo che c’è il sostegno di una buona parte delle imprese ad abbandonare i combustibili fossili: un segnale per i negoziati sul clima organizzati dalle Nazioni Unite a novembre/dicembre di quest’anno.

Goldman Sachs, Johnson & Johnson, Procter & Gamble, Salesforce, Starbucks, Steelcase e Voya Financial hanno anche sottoscritto l’impegno del Re100, lanciato dal Climate Group, una associazione non-profit internazionale per la tutela ambientale.

“La ricerca mostra che le aziende più ambiziose hanno visto un ritorno del 27 per cento sui loro investimenti per abbassare le emissioni di carbonio” ha detto Mark Kenber, Ceo del Climate Group, in un comunicato. “Oggi queste aziende stanno dando un segnale forte e chiaro ai negoziatori del Cop21 ossia che l’avanguardia delle imprese che guardano al futuro sostengono le rinnovabili e vogliono vedere un forte accordo sul clima a Parigi”.

Successivamente anche la banca svizzera UBS si è unita all’impegno. In totale, 36 aziende hanno aderito al Re100 da quando è stato lanciato alla Climate Week dello scorso anno.

Alcune delle aziende partecipano anche ad una iniziativa della Casa Bianca annunciata a luglio per favorire gli investimenti in sostenibilità. Le aziende, tra cui Goldman Sachs e Walmart, investiranno 140 miliardi di dollari in nuovi impieghi a bassa emissione di carbonio e costruire più di 1.600 megawatt (MW) di nuova capacità per l’energia rinnovabile.

Gli obiettivi del Re100 non sono vincolanti, ma a garanzia della serietà dell’iniziativa le aziende si impegnano a rilasciare informazioni sui loro sforzi in materia di tutela ambientale. E alcune aziende hanno stabilito parametri di riferimento specifici. Ad esempio, Goldman Sachs ha dichiarato di voler utilizzare energia rinnovabile al 100 per cento entro il 2020. Johnson & Johnson ha fissato il suo obiettivo al 2050. Nike vuole realizzare questa stessa transazione entro il 2025 mentre Voya International vuole arrivarci entro il 2015.

 

Fonte: Climate progress

Data: Ottobre 2015

Leggi l’articolo in inglese



Articoli correlati

La Germania punta all’uscita dal nucleare grazie alle rinnovabili

Hinkley Point, la centrale nucleare che il regno unito sta pensando di realizzare con costi altissimi e di cui molto

22 aprile a New York, accordo di Parigi alla firma

Oggi venerdì 22 aprile presso la sede delle Nazioni Unite a New York si svolgerà una cerimonia che darà inizio

Aie, ora sono i governi che devono agire se si vuole fare qualche cosa per il clima prima che sia troppo tardi

Se i mercati dell’elettricità continueranno a dipendere dalle centrali a carbone – che oggi rappresentano un terzo delle emissioni di