Precipitano i costi di energia rinnovabile: molte fonti rinnovabili sono più convenienti rispetto ai combustibili fossili

Precipitano i costi di energia rinnovabile: molte fonti rinnovabili sono più convenienti rispetto ai combustibili fossili

L’Ultimo rapporto dell’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA) ha rivelato che, per molte tecnologie in diverse parti del mondo, il costo di produzione di energia da fonti rinnovabili ha raggiunto la parità o addirittura è minore rispetto al costo  di produzione  con i combustibili fossili.

Il documento, intitolato Renewable Power Generation Costs in 2014, sostiene che la biomassa, l’idroelettrico, la geotermia e l’eolico onshore sono tutte competitive o addirittura più convenienti rispetto al carbone, petrolio e centrali elettriche a gas, anche senza il sostegno finanziario e nonostante il calo dei prezzi del petrolio. Il solare fotovoltaico è la tecnologia che ha registrato il maggior calo dei costi, con il prezzo dei moduli fotovoltaici sceso del 75% rispetto al 2009 e il costo dell’energia elettrica fotovoltaica prodotta su larga scala dalle utility  ridotta del 50 per cento dal 2010.

Fonte: IRENA

Data: Gennaio 2015

Leggi il comunicato stampa in inglese

Scarica il report in inglese

 


Tags assigned to this article:
costiesternalitàimpattirinnovabili

Articoli correlati

Il costo dell’energia nucleare: Francia dopo Fukushima

Il disastro di Fukushima ha portato il governo francese a rilasciare nuovi dati relativi al costo del suo programma di

La domanda di petrolio sta per raggiungere il suo punto massimo

Il picco della domanda mondiale di benzina si realizzerà entro i prossimi 13 anni grazie all’impatto delle auto elettriche e

Bollette più care a causa del cambiamento climatico

Da qui al 2050, il cambiamento climatico potrebbe mettere a rischio migliaia di centrali elettriche, causando interruzioni di corrente e