Trasporti a zero emissioni entro il 2021: la sfida al mondo di un piccolo Paese

Trasporti a zero emissioni entro il 2021: la sfida al mondo di un piccolo Paese

La Costa Rica si candida a diventare il primo Paese al mondo completamente decarbonizzato. Il nuovo Presidente, Carlos Alvarado, 38 anni, ex giornalista, durante il suo insediamento ha annunciato un piano per vietare i combustibili fossili. Un programma costruito a tappe e che sarà avviato a partire dal settore dei trasporti.

Costa Rica, un Paese abituato a pensare sostenibile

La Costa Rica è un Paese molto attento all’energia pulita e ai temi ambientali. Oltre il 99 per cento dell’energia elettrica del Paese viene generato utilizzando fonti di energia rinnovabile. L’anno scorso, nel 2017, dal 1° maggio e per ben 300 giorni, la produzione di energia è avvenuta senza utilizzare nemmeno una goccia di carburante ma ricorrendo soprattutto a idroelettrico, eolico e geotermico. Un punto di partenza da non sottovalutare. Prima tappa in questo viaggio verso la decarbonizzazione è quello di arrivare a festeggiare i 200 anni di Indipendenza dalla Spagna, nel 2021, togliendo benzina e diesel di origine fossile dai trasporti. Una sfida significativa e forse, secondo alcuni esperti, irraggiungibile nel breve periodo.

 

Fonte: Lifegate

Data: Giugno 2018

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
politiche energeticherinnovabilitrasporti

Articoli correlati

Mobilità sostenibile: firmato decreto da 35 milioni di euro

Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, ha firmato il decreto per l’assegnazione dei 35 milioni di euro previsti dal Collegato Ambientale

Le isole Scilly e un modello di stoccaggio e rinnovabili da 14 milioni di dollari

Un progetto di stoccaggio di energia e fonti rinnovabili sulle isole britanniche di Scilly punta a diventare un modello di

5 cose da sapere sull’accordo sul clima di Parigi

I colloqui sul clima delle Nazioni Unite organizzati a Parigi si sono conclusi con un accordo tra 195 paesi che