Una nuova strategia sulla climatizzazione targata UE

Una nuova strategia sulla climatizzazione targata UE

La Commissione Europea ha annunciato una Heating and Cooling Strategy (Climatizzazione) al fine di ridurre lo spreco di energia.

Il riscaldamento e il raffrescamento rappresentano attualmente il 50% del consumo energetico annuale dell’UE. Questo include il 59% del consumo totale di gas e il 13% del consumo totale di petrolio in Europa.

L’UE è fortemente dipendente dalle importazioni di energia. Decarbonizzare gli edifici europei entro il 2050 permetterebbe di risparmiare circa 40 miliardi di euro rispetto alle importazioni di gas e di 4.7 miliardi sulle importazioni di petrolio all’anno.

Gli edifici europei sono vecchi e sprecano energia. Il tasso di restauro e rinnovo corrente è inferiore all’1% all’anno.

Così che cosa ha intenzione di fare la Commissione per rendere la climatizzazione degli edifici più efficiente e sostenibile?

La Heating and Cooling strategy dell’UE si focalizza su 5 principali iniziative:

1) rendere la ristrutturazione degli edifici più facile

2) portare ad un sistema elettrico che si integri ai sistemi di riscaldamento e raffreddamento

3) aumentare la quota di energie rinnovabili

4) favorire il riutilizzo dei rifiuti provenienti dalle industrie per l’energia

5)  coinvolgere consumatori ed imprese.

L’esecutivo si augura che queste iniziative:

– aiutino i cittadini europei a risparmiare denaro

– creino posti di lavoro

– riducano le emissioni di CO2.

Ma la strategia è solo uno strumento di coordinamento a livello UE. Spetta poi agli Stati membri metterla in pratica.

UE-heating_cooling_strategy

 

Fonte: Euractiv.com

Data: Marzo 2016

Guarda l’infografica



Articoli correlati

Aprile 2016 è un mese da caldo record

Le previsioni lo avevano annunciato: il 2016 sarebbe stato un anno caldo. E gli ultimi dati rilasciati dalla Nasa sembrano

Le compagnie petrolifere stanno perdendo il controllo sul settore dell’auto

Mentre gli Stati Uniti gioiscono delle ricchezze provenienti dai pozzi di fracking, la rivoluzione nel settore dell’energia pulita sta facendo

Ikea scommette 1 miliardo sulle rinnovabili, più di quanto fanno molti Stati

Ikea prova a ridurre l’impatto sull’ambiente investendo pesantemente nell’energia verde e nella lotta al cambiamento climatico. La società svedese, leader