I contribuenti statunitensi sussidiano le più grandi compagnie fossili

I contribuenti statunitensi sussidiano le più grandi compagnie fossili

Le più grandi e più redditizie aziende di combustibili fossili del mondo stanno ricevendo elevatissimi sussidi dai contribuenti statunitensi. Una pratica assurda, secondo uno dei candidati presidenziali, data la minaccia incombente del cambiamento climatico.

Il Guardian ha indagato su tre specifici progetti gestiti da Shell, ExxonMobil e Marathon Petroleum e ha rilevato che le sovvenzioni sono state rilasciate da politici che hanno ricevuto significativi contributi elettorali dall’industria dei combustibili fossili.

Il quotidiano britannico ha scoperto che:

  • Una proposta per una raffineria petrolchimica in Pennsylvania di Shell è in attesa di ricevere 1,6 miliardi di dollari (1 miliardo di sterline) di sussidi statali, in base a un accordo raggiunto nel 2012, quando la società ha registrato un profitto annuale di $ 26.8 miliardi di dollari.
  • Ampliamenti della raffineria di Baton Rouge in Louisiana di ExxonMobil dal 2011 stanno beneficiando di un contributo statale di 119 milioni di dollari, quando la società ha fatto un profitto di 41 miliardi di dollari.
  • Marathon Petroleum in Ohio a partire dal 2011, anno in cui la società ha registrato 2,4 miliardi di dollari di profitti, ha ricevuto$ 78 milioni di dollari come sovvenzioni ai lavoratori, quando  .

Fonte: The Guardian

Data: Maggio 2015

Leggi l’articolo in inglese

 


Tags assigned to this article:
sussidi

Articoli correlati

Carbon Budget Report, la crisi climatica raccontata attraverso i grafici

E’ uscita l’edizione 2014 del Carbon Budget Report, rapporto sulle emissioni climalteranti frutto del lavoro di 88 studiosi provenienti da 68 organizzazioni

Il carbone a fine corsa sfida la nostra capacità di ripensare il futuro

Il sorpasso delle rinnovabili sul carbone è una realtà. Nei prossimi 5 anni la crescita della domanda mondiale di carbone

Energia rinnovabile vs fossile: i conti inquinati senza le esternalità negative

Il costo delle rinnovabili è già più basso di quello dell’energia prodotta con combustibili fossili se venissero considerate anche le