22 aprile a New York, accordo di Parigi alla firma

22 aprile a New York, accordo di Parigi alla firma

Oggi venerdì 22 aprile presso la sede delle Nazioni Unite a New York si svolgerà una cerimonia che darà inizio alla firma del nuovo accordo globale sul clima approvato nell’ultima COP21 della Convenzione Quadro sul Cambiamento Climatico del dicembre scorso a Parigi: i rappresentanti dei Paesi dovrebbero anche annunciare i propri programmi per una rapida ratifica e iniziative nuove e più incisive per mantenere il riscaldamento al di sotto di 1,5°C. L’evento ha luogo dopo che il 2015 si è confermato l’anno più caldo mai registrato e i primi tre mesi del 2016 sono stati caratterizzati da temperature record. Il mese di febbraio ha registrato una temperatura media mondiale addirittura di 1,35°C sopra la media mondiale del periodo 1950-1980.

Il testo dell’Accordo di Parigi, approvato nel dicembre dello scorso anno verrà ufficialmente posto alla firma. Fondamentalmente, come recita una parte dell’Accordo, le nazioni hanno deciso di proseguire gli sforzi per mantenere il riscaldamento al di sotto di 1,5° C in modo da evitare i peggiori impatti dei cambiamenti climatici.

La firma dell’accordo costituisce solo un primo passo. Perché il testo entri in vigore e produca effetti concreti, almeno 55 paesi, che devono coprire almeno il 55 per cento delle emissioni globali, devono ratificare, approvare o accettare l’Accordo.

Fonte: WWF Italia

Data: Aprile 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
cambiamento climaticoCOP21

Articoli correlati

Il futuro della tecnologia va verso le rinnovabili

Energia verde è tra le aree importante su cui dovrà focalizzarsi la tecnologia nel prossimo futuro. E’ quanto emerge da

Ulteriore inquinamento: è lo scandalo Volkswagen

Lo scandalo Volkswagen si è ulteriormente allargato nelle ultime ore per ammissione della stessa azienda, che in seguito ai risultati

Un regalo che non possiamo scartare

In soli 150 anni o giù di lì, avremo bruciato tutto il combustibile fossile disponibile sul nostro pianeta, se le