Arrivano a Londra gli autobus alimentati al 100% ad energia solare e si punta ad azzerare le emissioni entro il 2050

Arrivano a Londra gli autobus alimentati al 100% ad energia solare e si punta ad azzerare le emissioni entro il 2050

È ancora presto perché lo si veda lungo le strade trafficate di Londra, ma l’autobus elettrico a due piani a zero emissioni di carbonio è stato già progettato e sviluppato dalla società cinese BYD. L’autobus è lungo 10,2 m, è dotato di aria condizionata e dispone di posti a sedere e spazi in piedi per 81 passeggeri. Le batterie forniscono 345 kWh di energia e può funzionare fino a 190 miglia nel traffico urbano. In un comunicato stampa, la società ha fatto sapere inoltre che la ricarica del bus dura circa quattro ore e può essere completata durante la notte utilizzando energia nelle fasce orarie a più basso costo.

“Il sindaco di Londra ci ha sfidato dicendo che non credeva che fosse tecnicamente fattibile realizzare un autobus elettrico a due piani (Double Decker), ma abbiamo raccolto la sfida e in meno di due anni abbiamo creato gli autobus londinesi che possiamo vedere oggi”, ha detto Isbrand Ho, Direttore Generale di BYD Europa. “Questo non è un autobus ibrido, ma un prodotto totalmente privo di emissioni che darà a Londra una posizione di leader mondiale premiandola nei suoi sforzi per migliorare la qualità dell’aria“.

BYD fornirà una flotta di cinque autobus alla società di Transport for London e Metroline. La società sta attualmente lavorando su un programma di introduzione che comprende la formazione dei conducenti e l’installazione di apparecchiature di ricarica veloce al Willesden Bus Garage di Metroline a nord di Londra.

Lunedì 14 marzo, il giorno prima che il primo Double Decker pulito fosse introdotto al London City Hall, il ministro dell’energia Andrea Leadsom ha proposto al governo di “sancire” gli obiettivi di Parigi sulle emissioni nette pari a zero entro il 2050 in legge.

A seguito della legge sui cambiamenti climatici approvata nel 2008, il Regno Unito attualmente sta lavorando per ridurre le sue emissioni di CO2 di almeno l’80% entro il 2050. Inoltre, secondo gli impegni del Regno Unito presi nel corso della Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite a Parigi, in meno di 35 anni tutte le nuove auto vendute nel paese saranno ad emissioni zero.

Guarda il video

 

Fonte: PV Magazine

Data: Marzo 2016

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
COP21politiche energetichetrasporti

Articoli correlati

Il più grande impianto solare del mondo sarà in Marocco

Un complesso di impianti grande quanto la capitale del Paese, Rabat, per una produzione di energia elettrica da 580 Megawatt,

Calano i sussidi alle fonti fossili a vantaggio delle rinnovabili

Dal Messico alla Germania, passando per la Malesia, sono sempre di più i Paesi che – approfittando del petrolio a

Irena elogia la Cina per le rinnovabili

La Cina è attualmente il più grande mercato per le energie rinnovabili e ha il potenziale per una maggiore crescita