Tre modi attraverso cui i cambiamenti climatici stanno influenzando oggi la nostra salute

Tre modi attraverso cui i cambiamenti climatici stanno influenzando oggi la nostra salute

Un nuovo rapporto pubblicato dal giornale medico Lancet rivela un aumento “inequivocabile e potenzialmente irreversibile” dei rischi per la salute pubblica causati dai cambiamenti climatici. La relazione ha scoperto che, negli ultimi 25 anni, l’azione ritardata contro il cambiamento climatico in tutto il mondo ha già compromesso la vita umana e la possibilità di rispondere alle necessità di base delle popolazioni con danni “molto peggiori di quanto precedentemente compreso”.

Un briefing correlato, prodotto dall’American Public Health Association e diffuso ai politici degli Stati Uniti, ha evidenziato tendenze preoccupanti che stanno interessando la salute degli americani già attualmente.

L’esposizione al caldo pericoloso sta aumentando

Il briefing ha rilevato che tra il 2000 e il 2016, gli americani hanno visto, in media, aumentare la temperatura di circa 1°C. Oggi, altri 14,5 milioni di americani soffrono ogni anno a causa delle ondate di calore. L’ondata di calore che ha colpito Chicago nel 1995 offre un caso di studio dell’impatto del caldo eccessivamente intenso sulla salute umana. Quando le temperature superano i 100°F, i morti aumentano. In quella ondata di caldo, più di 500 persone sono morte in un solo giorno.

 

Fonte: Ecowatch

Data: Novembre 2017

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
cambiamento climaticosaluteStati Uniti

Articoli correlati

Smog, storia di un fenomeno centenario

articolo di Giovanni Viegi* Sono passati 105 anni da quando Henry Antoine des Voeux, componente della Società londinese per l’abbattimento del fumo

L’inquinamento dell’aria favorisce ictus e disturbi d’ansia

Oltre a essere responsabile di danni ai polmoni e al cuore, l’inquinamento dell’aria viene ora direttamente chiamato in causa anche

Greenpeace: «I grandi inquinatori scrivono le norme sui limiti di emissioni dell’Ue»

L’Unione europea sta definendo i nuovi standard di emissioni per le centrali a carbone, ma secondo il rapporto “Smoke &