Eolico offshore competitivo con le fossili: il Nord Europa ha un piano

Eolico offshore competitivo con le fossili: il Nord Europa ha un piano

L’industria dell’eolico offshore del Nord Europa lavorerà insieme per rendere il settore competitivo con le fonti fossili entro i prossimi nove anni. Compagnie del calibro di E.ON, GE, Iberdrola, Siemens, Statoil e Vattenfall, hanno formato ieri una dichiarazione congiunta con cui promettono di unire gli sforzi verso un obiettivo ben preciso: raggiungere per la tecnologia un costo inferiore agli 80 euro al MWh (inclusi i costi di connessione alla rete) entro il 2025.

Impossibile? Non secondo i CEO delle undici società e soprattutto secondo i dieci Ministri europei dell’Energia che nella medesima occasione hanno stretto un’intesa simile. Forti delle loro risorse eoliche Germania, Paesi Bassi, Lussemburgo, Norvegia, Svezia, Francia, Danimarca, Irlanda, Belgio e Regno Unito si sono ritrovati a Lussemburgo per il Consiglio energetico dell’UE. L’incontro si è concluso con la firma di un memorandum d’intesa e programma di lavoro finalizzato ad offrire una maggiore cooperazione regionale in materia di energie rinnovabili. Ed in particolare nel settore dell’eolico offshore.

Il nuovo piano è stato accolto con soddisfazione ed entusiasmo da Giles Dickson, CEO WindEurope, che ha definito l’intesa “un importante passo avanti per realizzare a pieno il potenziale dell’energia eolica offshore in Europa”.

Fonte: Rinnovabili.it

Data: Giugno 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
eolicopolitiche energeticherinnovabili

Articoli correlati

Nove grandi società statunitensi si impegnano a passare al 100% di energia rinnovabile

Nove tra le più grandi società americane, tra cui Nike e Walmart, si sono impegnate a passare alle energie rinnovabili

Rapporto REN21, record per eolico e solare fotovoltaico nel 2014

Secondo il nuovo rapporto di REN21  nel 2014 le rinnovabili a livello mondiale sono cresciute di 135 GW di nuova capacità, con una capacità

Incidente a centrale nucleare in Ucraina sudorientale

Incidente a una centrale nucleare in Ucraina, venerdì 28 novembre, ma senza alcuna fuoriuscita di materiale radiottivo. Ne ha dato