Fotovoltaico fonte più economica di energia in UE a partire dal 2030

Fotovoltaico fonte più economica di energia in UE a partire dal 2030

Ormai è certo, con 100 GW di capacità fotovoltaica cumulata l’Europa è sempre più fotovoltaica, nonostante il calo di nuove installazioni registrato negli ultimi anni. Entro il 2030 il fotovoltaico diverrà la fonte di energia più economica all’interno dell’Unione Europea.

Sono i dati contenuti nell’ultimo rapporto del CCI InnoEnergy sul futuro andamento del LCOE (Levelized Cost of Energy) ovvero il rapporto tra i costi sostenuti (investimento; finanziamento del capitale investito; esercizio e manutenzione; combustibile) e la produzione di energia (durante tutta la vita utile) per una data tecnologia.

Secondo Emilien Simonot, coordinatore del rapporto, “il fotovoltaico diverrà una delle fonti a più basso costo di produzione di energia elettrica in Europa” e si tratta di “un fatto molto positivo”.

L’analisi è stata condotta utilizzando la metodologia (Delphos) sviluppata dalla società di consulenza britannica LPP Associates in collaborazione con CCI InnoEnergy, e rileva come una serie di elementi specifici degli impianti fotovoltaici siano influenzati da diverse innovazioni tecnologiche. Secondo il rapporto tali innovazioni determineranno un calo del LCOE del 22-30% entro il 2030. In combinazione con altri tipi di riduzione dei costi, tra i quali i processi di connessione alla rete e di industrializzazione, si potrà raggiungere un taglio complessivo del 37-49 %. In concreto questo significa che si potrà passare dai 77-80 euro per MWh attuali a una media di 43-49 euro per MWh nel 2030 per gli impianti a terra, mentre gli impianti integrati negli edifici saranno “leggermente più costosi”.

Gli autori elencano anche le sette innovazioni strategiche su cui puntare per raggiungere l’obiettivo a partire dai processi produttivi delle celle solari in silicio cristallino e quelle in film sottile.

Data: Maggio 2016

Leggi il rapporto integrale

 


Tags assigned to this article:
costifotovoltaico

Articoli correlati

L’Europa non finanzierà più le fonti fossili ad eccezione del gas

Il pacchetto energia dell’Unione europea è centrale per la transizione energetica verso un’economia a emissioni zero, e gli obiettivi devono

Accordo sul nucleare iraniano, quali le conseguenze per il prezzo del barile?

La fine delle sanzioni internazionali nei confronti della repubblica islamica porterà ad un aumento delle esportazioni dal Paese che pesa

Keep it in the ground

Guada il video “Keep it in the ground” con il quale si spiega perché è necessario mantenere i combustibili fossili