Il successo di investimenti europei nelle energie rinnovabili

Il successo di investimenti europei nelle energie rinnovabili

L’Europa ha guidato la spinta a passare da un sistema di centrali elettriche fondato sui combustibili fossili ad uno in cui una quota significativa di elettricità proviene da fonti non inquinanti. Il grafico seguente pone in relazione la spesa europea sulle rinnovabili con l’inversione delle emissioni e parla da solo.

Tra il 2005 e il 2011, gli investimenti nelle fonti rinnovabili sono saliti e le emissioni sono per lo più diminuite.

 

Europe-renewables-investment-vs-emissions

 

Gli investimenti sulle energie rinnovabili hanno svolto un ruolo importante nella riduzione delle emissioni“, racconta a Quartz Stephanie Pfeifer, amministratore delegato dell’Institutional Investors Group on Climate Change, un network per gli investimenti delle imprese. Ha anche osservato che sebbene gli investimenti siano diminuiti a seguito della crisi finanziaria globale, i miglioramenti portati dalla tecnologia e i costi di caduta delle rinnovabili hanno permesso di “ottenere più energia rinnovabile per libbra o euro investito”.

Non è stato facile. L’Europa nel suo insieme, ed i singoli paesi al loro interno, si sono spesi in una critica massiccia e continua. Molti credono che le rinnovabili siano troppo costose e che non potranno mai fornire un ritorno completo sugli investimenti realizzati, sia in termini di denaro restituito sia in quelli di energia prodotta. I critici sottolineano il fatto che l’energia eolica è intermittente e che i paesi con il minor sole come la Finlandia, il Regno Unito e la Germania stiano spendendo come matti sul solare.

L’Unione Europea non è più il mercato più importante al mondo per gli investimenti sulle rinnovabili. La Cina l’ha superata l’anno scorso.

 

Fonte: Quartz

Data: Agosto 2015

Leggi l’articolo in inglese



Articoli correlati

L’energia rinnovabile potrebbe essere una via d’uscita dalla crisi per Italia, Grecia e Spagna?

Una nuova ricerca condotta su Italia, Grecia e Spagna ha mostrato che le energie rinnovabili hanno un enorme potenziale nei

15 anni di trasporti europei e una sola certezza: il dominio dell’automobile

In queste settimane in cui la maggioranza delle città è rimasta stretta nella morsa dell’inquinamento atmosferico e delle polveri sottili

Ocse: l’ora dell’economia del carbonio sta terminando

Il Segretario generale dell’Ocse, Angel Gurría ha tenuto il 3 luglio 2015 presso la London School of Economics and Political