Incentivi al nucleare, in arrivo il ricorso. Il colpo di grazia per l’atomo britannico?

Incentivi al nucleare, in arrivo il ricorso. Il colpo di grazia per l’atomo britannico?

L’Austria annuncia che ricorrerà alla Corte di Giustizia europea contro la decisione della Commissione di approvare il super-incentivo di Londra per Hinkely Point C. Fermerà tutto per almeno 3-4 anni e sembra probabile che la Corte possa accogliere il ricorso. In quel caso difficilmente in Europa vedremo altri progetti di nuove centrali nucleari.

Il nuovo nucleare britannico è dunque minacciato da un’azione legale a causa del il generosissimo incentivo indispensabile affinché qualcuno accetti di costruire il primo reattore nel Regno Unito dopo 20 anni, Hinkley Point C. L’Austria ha infatti annunciato che farà ricorso contro la decisione della Commissione europea che a ottobre aveva dato l’OK alla ‘stampella pubblica’ di Londra per la nuova centrale da 3,3 GW, che nei programmi al 2023 dovrebbe fornire il 7% del fabbisogno elettrico del Paese.

Fonte: Qualenergia.it

Data: Gennaio 2015

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
Gran Bretagnanucleare

Articoli correlati

Negli Usa solare ed eolico crescono più velocemente dei combustibili fossili

Dal 2008 a oggi la capacità eolica e solare negli Usa è triplicata, e  oggi risultano più economiche rispetto al carbone. Ora,

UK: nel 2014 il solare cresce del 93%, le rinnovabili sorpassano il nucleare

Nel 2014, secondo i dati ufficiali resi pubblici dal governo britannico, per la prima in Gran Bretagna la produzione da rinnovabili

Auto elettrica e smart grid: ecco come in Germania procede l’integrazione

È un’idea ormai consolidata che i veicoli elettrici saranno un elemento fondamentale della rete elettrica intelligente. Le batterie delle auto