La Nasa e lo studio del suolo sotto i nostri piedi

La Nasa non studia solo le stelle ed i pianeti; si occupa anche del suolo sotto i piedi. Studiare l’umidità nei primi strati del terreno dallo spazio con un satellite di nome “SMAP” può aiutare i meteorologi a prevedere inondazioni, gli agricoltori a far crescere raccolti migliori e le comunità a pianificare politiche adeguate contro la siccità.


Tags assigned to this article:
ambientecambiamento climaticovideo

Articoli correlati

Le prime vittime del cambiamento climatico sono le meno colpevoli

L’Internal Displacement Monitoring Centre (IDMC) nel settembre 2014 ha pubblicato un rapporto secondo cui nel 2013 sono state 20,6 milioni

La svolta dell’accordo sul clima: l’Italia ce la farà?

L’accordo sul clima è stato siglato a Parigi nel dicembre 2015 e firmato a New York venerdì scorso. Più di

Assicurazioni per le popolazioni più povere come risposta ai danni causati dai cambiamenti climatici

Gli sforzi per assicurare le persone più deboli, come i contadini poveri, contro i danni provocati dalle condizioni meteorologiche estreme