L’Europa sta perdendo la sua reputazione di leader nell’energia rinnovabile

L’Europa sta perdendo la sua reputazione di leader nell’energia rinnovabile

L’Europa sta perdendo il suo status di leader mondiale nel settore dell’energia pulita, con gli investimenti che nell’area sono crollati del 21 per cento l’anno scorso, mentre la spesa nel resto del mondo esplode.

Complessivamente nel mondo, nel 2015, si è investito il record di 328,9 bilioni di dollari in energia solare, eolica e altre fonti di energia rinnovabili, secondo un rapporto pubblicato da REN 21, una coalizione internazionale formata da governi, associazioni di categoria legate all’energia rinnovabile ed istituzioni finanziarie, tra cui la Banca mondiale. La spesa in Europa è stata di 48,8 miliardi di dollari,un passo indietro rispetto ai 62 miliardi di un anno prima.

Escludendo la Cina, che è il più grande investitore in energia pulita al mondo, per la prima volta nel 2015 l’Asia ha investito nelle fonti rinnovabili più dell’Europa, sempre secondo il rapporto che utilizza i dati di Bloomberg New Energy Finance.

2-Europe is falling out of love with renewables

Il Medio Oriente e l’Africa, nel 2015, hanno registrato un aumento del 58 per cento degli investimenti, arrivando ai 12,5 miliardi di dollari, grazie soprattutto al successo del Renewable Energy Power Producer Program del Sud Africa.

Secondo il rapporto presentato, lo spostamento degli investimenti nelle rinnovabili dalle economie sviluppate verso quelle emergenti dovrebbe essere stato previsto data la crescente domanda di questi ultimi di energia e visti i tagli alle sovvenzioni che si sono diffusi in Europa. In Germania complessivamente i finanziamenti sono precipitati del 46 per cento, soprattutto a causa dei cambiamenti nelle politiche del governo.

Quello che è davvero notevole di questi risultati è che sono stati raggiunti in un momento in cui i prezzi dei combustibili fossili erano ai minimi storici e, allo stesso tempo, le fonti rinnovabili sono rimaste in svantaggio significativo in termini di sussidi governativi,” ha detto in una dichiarazione Christine Lins, segretario esecutivo di REN21.

Il solare è stato ancora una volta il destinatario principale degli investimenti, attirando quasi 150 miliardi di dollari, più di tutte le altre tecnologie combinate, escludendo l’energia idroelettrica.

Delle sette classi di tecnologia monitorate, nel 2015, solo l’eolico ed il solare hanno visto un aumento degli investimenti. L’eolico ha registrato una crescita del 4 per cento arrivando ai 109,6 bilioni di dollari mentre il solare ha guadagnato il 12 per cento.

2-Solar is winning the renewables race

Fonte: Bloomberg

Data: Giugno 2016

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
Europapolitiche energeticherinnovabili

Articoli correlati

La lista dei paesi che utilizzano più carbone per generare elettricità: Cina in testa

Il carbone è uno dei modi più inquinanti per generare elettricità e regioni come l’Europa hanno lavorato duramente negli ultimi

Sul nucleare splende sempre il sole

Una vistosa anomalia nella politica energetica britannica sarà in mostra questa settimana: il governo annuncerà a trombe spianate un accordo

Gas serra, a livelli minimi dal 1990

Dalla redazione di Canale Energia. Le emissioni legate ai gas serra registrano nel 2014 un continuo calo con una riduzione