Metropolitana di Londra: in arrivo l’energia “green”

Metropolitana di Londra: in arrivo l’energia “green”

Dalla redazione di Canale Energia, articolo scritto da Rocco Gerace.

I cittadini italiani solo da qualche anno possono trovare delle soluzioni “green” tra le offerte luce e gas più adatte alle loro esigenze. Diversa è la situazione dei connazionali residenti in Inghilterra dove la metropolitana di Londra rappresenta solo l’ultimo traguardo della svolta ecologista che il governo britannico vuol far intraprendere alla città: la politica ambientale inglese permette da tempo ai cittadini di optare per l’energia rinnovabile e adesso la svolta “green” interesserà anche la metropolitana.

Metropolitana di Londra “green”: la nuova tecnologia

Quante volte, anche sulle metropolitane nostrane, siamo stati “sbalzati” in avanti a causa di una frenata decisa? La novità tecnologica che interessa la metropolitana di Londra è proprio questa, la metodologia del “freno rigenerativo” che consente di riutilizzare l’energia che si dissipa sotto forma di calore quando il mezzo di locomozione effettua una frenata.

L’ente responsabile dei trasporti pubblici, la Transport for London (Tfl), ha comunicato che questa tecnologia viene utilizzata anche nelle auto elettriche e ibride con il calore che viene trasformato in elettricità destinata a convogli e stazioni.

“Freno rigenerativo”: come funziona?

Questa innovativa tecnologia si basa su un sistema che permette il recupero energetico catturando l’energia generata dai freni e inviandola alla rete sotto forma di elettricità. Il calore prodotto dalla frenata, invece di dissiparsi nell’aria come accade solitamente, si immette di nuovo nella rete sotto forma di energia elettrica.

Il “freno rigenerativo” è stato sperimentato per alcune settimane presso la fermata della Tube di Cloudesley Road (sulla Linea Victoria) con ottimi esiti: in una settimana la nuova tecnologia ha recuperato energia sufficiente per alimentare una stazione grande come quella di Holborn per più di due giornate.

Nuova metropolitana di Londra: quanto si risparmia?

Secondo le analisi della Transport for London il sistema del “freno rigenerativo” potrebbe far risparmiare alle metropolitane londinesi il 5% sulla bolletta elettrica, l’equivalente di 6 milioni di sterline l’anno.

Inoltre, il nuovo sistema fa sì che si risparmi anche per un ulteriore motivo: attualmente, il calore prodotto dalla frenata dei treni rimane “immagazzinato” nelle gallerie e deve essere portato all’esterno da sistemi di condizionamento; la nuova tecnologia permette la riduzione del consumo di aria condizionata, a vantaggio dell’economia e dell’ambiente.

Metropolitana di Londra: le prospettive future della svolta “green”

La svolta “green” della metropolitana di Londra, secondo la Transport of London, potrebbe far catturare fino a 1 MWh di energia al giorno, quantità idonea ad alimentare oltre cento case all’anno. L’Assessore al settore Ambiente ed Energia, Matthew Pencharz, ha elogiato i risultati di questa ricerca, sottolineando l’importanza di rendere la rete metropolitana più economica e ecologica, contribuendo a rendere il trasporto pubblico maggiormente ecologico.

 

Fonte: Canale Energia

Data: Ottobre 2015

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
efficienzaGran Bretagnainvestimenti

Articoli correlati

Quest’anno l’“earth overshoot day” è il 13 agosto

Secondo i dati del Global Footprint Network, un centro studi internazionale sulla sostenibilità con uffici in Europa, Asia e Nord

La Scozia sta per alimentare con il vento tutte le case

In Scozia la Scottish power generation ha annunciato che abbandonerà la generazione a gas e carbone per passare solo all’energia

Il governatore della California: la più grande minaccia sono i cambiamenti climatici

“I cambiamenti climatici non sono solo un problema, sono una minaccia esistenziale che ci colpirà prima del previsto”. Con queste