Negli Usa solare ed eolico sono più competitivi rispetto alla fonti fossili

Negli Usa solare ed eolico sono più competitivi rispetto alla fonti fossili

Negli Stati Uniti negli ultimi 5 anni il costo della fornitura di energia elettrica da impianti eolici e solari è precipitato, tanto che in alcuni mercati la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è più conveniente rispetto a quella da carbone o gas naturale.

Uno studio della banca d’investimento Lazard rileva che il costo dell’energia solare prodotta su grande scala può raggiungere un minimo di 5,6 centesimi al chilowattora, mentre l’eolico arriva a 1,4 centesimi. Per contro il gas naturale arriva a 6,1 centesimi al chilowattora, mentre il carbone a 6,6 centesimi. Senza sussidi, secondo l’analisi di Lazard, i costi del solare si aggirano attorno ai 7,2 centesimi al chilowattora, mentre per l’eolico sono di circa 3,7 centesimi.

Secondo la Solar Energy Industries Association, il prezzo dell’energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici su larga scala e venduta alle utenze sulla base di contratti a lungo termine è sceso di oltre il 70 per cento dal 2008, in particolare nel sud-ovest degli Stati Uniti.

Fonte: The New York Times

Data: Novembre 2014

Leggi l’articolo in inglese


Tags assigned to this article:
energiarinnovabilisussidi

Articoli correlati

Una enorme fuga di gas ed è emergenza a Los Angeles

La più massiccia fuga di gas mai registrata riversa nell’atmosfera 50 tonnellate di metano ogni ora. Rilevata per la prima

Via libera dal governo alle trivelle davanti alle Tremiti

Via libera alle trivelle al largo di uno dei paradisi naturali italiani, le isole Tremiti, nel parco naturale del Gargano, al

La Shell ottiene il via libera per le trivellazioni nell’Oceano Artico

L’Amministrazione Obama ha approvato un programma di trivellazioni petrolifere nell’Artico presentato dalla multinazionale anglo-olandese Shell. L’area di lavoro si trova