Trasporti a zero emissioni entro il 2021: la sfida al mondo di un piccolo Paese

Trasporti a zero emissioni entro il 2021: la sfida al mondo di un piccolo Paese

La Costa Rica si candida a diventare il primo Paese al mondo completamente decarbonizzato. Il nuovo Presidente, Carlos Alvarado, 38 anni, ex giornalista, durante il suo insediamento ha annunciato un piano per vietare i combustibili fossili. Un programma costruito a tappe e che sarà avviato a partire dal settore dei trasporti.

Costa Rica, un Paese abituato a pensare sostenibile

La Costa Rica è un Paese molto attento all’energia pulita e ai temi ambientali. Oltre il 99 per cento dell’energia elettrica del Paese viene generato utilizzando fonti di energia rinnovabile. L’anno scorso, nel 2017, dal 1° maggio e per ben 300 giorni, la produzione di energia è avvenuta senza utilizzare nemmeno una goccia di carburante ma ricorrendo soprattutto a idroelettrico, eolico e geotermico. Un punto di partenza da non sottovalutare. Prima tappa in questo viaggio verso la decarbonizzazione è quello di arrivare a festeggiare i 200 anni di Indipendenza dalla Spagna, nel 2021, togliendo benzina e diesel di origine fossile dai trasporti. Una sfida significativa e forse, secondo alcuni esperti, irraggiungibile nel breve periodo.

 

Fonte: Lifegate

Data: Giugno 2018

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
politiche energeticherinnovabilitrasporti

Articoli correlati

L’enciclica di Bergoglio sull’ambiente «Conversione ecologica universale»

«Noi non siamo Dio. La terra ci precede e ci è stata data». Papa Francesco parla della «crisi» attuale e

La COP21 di Parigi potrebbe essere la fine dell’obiettivo dei 2°C

La Conferenza sul clima delle Nazioni Unite di Parigi, pensata per raggiungere un piano per frenare il riscaldamento globale, potrebbe invece

Why not?

La generazione futura chiede ai leader mondiali delle Nazioni Unite perché non agiscono per contrastare i cambiamenti climatici. Fonte: The Climate