Un nuovo piano Ue post Cop21 della diplomazia per il clima

Un nuovo piano Ue post Cop21 della diplomazia per il clima

Siglato a dicembre, l’accordo sul clima raggiunto a Parigi al termine dei negoziati della Cop21 non è ancora in vigore: sarà depositato a New York, presso la sede delle Nazioni Unite, il 22 aprile 2016. A partire da tale data, i Governi di tutto il mondo avranno un anno di tempo per firmare il testo.

In vista di tale scadenza, i ministri degli Esteri dei Ventotto approvano le linee guida di un nuovo piano della diplomazia per il clima.

Azioni ambiziose e urgenti e l’attuazione degli impegni della Cop21”, affermano i ministri, “devono rimanere particolari priorità della diplomazia del clima per l’Ue, nei dialoghi di alto livello, bilaterali e regionali con Paesi partner, G7, G20, all’Onu e in altri forum internazionali”.

L’obiettivo per gli stati membri è non perdere lo slancio positivo della Cop21 e incassare le firme necessarie alla cerimonia ufficiale di aprile a New York affinché l’intesa raggiunta a Parigi possa entrare in vigore.

 

Fonte: Euractiv.it

Data: Febbraio 2016

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
cambiamento climaticoCOP21Europa

Articoli correlati

2014: l’anno più caldo della Terra

Nel 2014, gli indicatori essenziali del cambiamento climatico della Terra hanno continuato a riflettere le tendenze di un pianeta che

La svolta dell’accordo sul clima: l’Italia ce la farà?

L’accordo sul clima è stato siglato a Parigi nel dicembre 2015 e firmato a New York venerdì scorso. Più di

I cambiamenti climatici visti dal cielo dell’Antartide

I cambiamenti climatici sono difficili da vedere, perché sono lenti – sebbene continui- e spesso privi di “effetti speciali”, fatta