Un oleodotto sversa 8.000 barili di greggio nell’Amazzonia peruviana

Un oleodotto sversa 8.000 barili di greggio nell’Amazzonia peruviana

Circa 8.000 barili di petrolio grezzo sono fuoriusciti nell’Amazzonia peruviana da un oleodotto che è stato tagliato, secondo la compagnia petrolifera Petroperu.

In un comunicato stampa, Petroperu ha dichiarato che il suo oleodotto Norperuano è stato tranciato dai membri della comunità indigena di Mayuriaga nella regione di Loreto in un atto di “sabotaggio” che ha impedito ai tecnici di riparare il tubo e contenere il rilascio.

L’oleodotto di quarant’anni trasporta greggio dai giacimenti petroliferi amazzonici alle raffinerie costiere di Petroperu.

“Potremmo dover affrontare una catastrofe ambientale”, ha detto al canale N televisione (via AFP) Beatriz Alva, un manager di Petroperu.

Dopo che il petrolio ha raggiunto il fiume Mayuriaga, il capo dell’azienda James Atkins ha descritto il potenziale danno ecologico come “tremendo e irreparabile”, ha riferito teleSUR.

Il regolatore ambientale (OEFA) sta aspettando la polizia e i pubblici ministeri per verificare i danni e determinare la colpevolezza, secondo una dichiarazione pubblicata da teleSUR.

Fonte: EcoWatch

Data: Dicembre 2018

Leggi l’articolo


Tags assigned to this article:
combustibili fossiliinquinamentopetrolio

Articoli correlati

Produttori di energia, nuove opportunità per i paesi emergenti

Dalla redazione di Canale Energia. I produttori di impianti di energia elettrica a carbone, a gas e idroelettrici dei paesi

Haiti sceglie l’elettricità pulita al 100%

Le rinnovabili ad Haiti sono l’occasione di rinascita per un territorio devastato dai fenomeni naturali. L’isola nell’estate 2004 era stata

In pericolo le riforme contro i sussidi ai combustibili fossili guadagnate con tanta fatica

Le sovvenzioni mondiali per il consumo di combustibili fossili si sono quasi dimezzate tra il 2012 e il 2016, cadendo