La Chiesa inglese attacca Bp e Shell: “Devono ridurre le emissioni”

La Chiesa inglese attacca Bp e Shell: “Devono ridurre le emissioni”

La Chiesa inglese attacca Bp e Shell sui cambiamenti climatici. Non si tratta di una  scomunica,  ma di una mozione che i fondi pensione della Chiesa britannica proporranno alla prossima assemblea dei soci dei due gruppi petroliferi, in cui chiederanno agli altri azionisti di impegnare il management a una serie di interventi per migliorare il rating ambientale dei due gruppi.
I fondi della Chiesa gestiscono circa 15 miliardi di sterline.  Alla loro iniziativa si sono agganciati altri gestori con almeno 150 miliardi di masse amministrate. La sfida a Bp e Shell è solo l’inizio. I vertici ecclesiastici londinesi applicheranno infatti lo stesso schema alle 10 principali aziende estrattive quotate alla City.

Fonte: La Repubblica

Data: Dicembre 2014

Leggi l’articolo

Leggi il post della Chiesa d’Inghilterra

 



Articoli correlati

Le banche centrali potrebbero minacciare la crescita delle rinnovabili

Per la rivoluzione delle rinnovabili le banche centrali stanno emergendo come una minaccia più grande di Donald Trump. Mentre il

Con fotovoltaico ed eolico meno conflitti per l’acqua

Fotovoltaico ed eolico, oltre a far bene all’ambiente e a ridurre la produzione di emissioni inquinanti, potrebbero avere effetti distensivi

Un futuro senza carbone per il principale produttore elettrico australiano

Il più grande produttore australiano di energia elettrica si è impegnato a chiudere le proprie centrali a carbone entro 35